Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Da sempre sinonimo di tradizioni ed emozioni, Marcello Fioretti crea la sua azienza "Fioretti Gioielli" nel 1987

di Marcello e Sabrina Fioretti

Da sempre sinonimo di tradizioni ed emozioni, Marcello Fioretti crea la sua azienza "Fioretti Gioielli" nel 1987 ma la sua formazione artistica avviene grazie ad una famiglia, quella di origine materna.
Il bisnonno Pietro Ischiboni iniziò con un negozio di oreficeria alla fine dell'800 in via dei Giubbonari; in seguito il nonno Edmondo proseguì l'attività aprendo un piccolo laboratorio di orafo artigiano sempre nel centro di Roma - in via Santa Maria in Monticelli - dove Marcello cresce tra le tecniche ed i segreti del mestiere che gli zii materni gli hanno tramandato dopo la prematura scomparsa del nonno.
In questo contesto e respirando aria di bottega vera è stato semplice appassionarsi all'arte del mondo orafo e trovare, giorno dopo giorno, lo stimolo che lo porta da più di 30 anni a dedicare la sua vita alla creazione dei gioielli.
Nel 2004 ha ricevuto il Premio Regione Lazio "Arte e Lavoro" e nel 2006 la provincia di Roma gli ha attribuito il titolo di "Gran Maestro Orafo". Ha partecipato a molte iniziative internazionali tra cui New York, Pechino e Singapore nell'ambito della presentazione della eccellenze italiane orafe nel Mondo con il progetto "Oro di Roma", nel periodo dal 2003 al 2010.
"Il mio cliente preferito è quello in grado di lasciar spazio ai propri desideri, all'immaginazione e capace di lasciarsi coinvolgere nella creazione di oggetti sorprendenti, unici, che siano anelli a forma di nido, cerchi d'oro da mettere tra i capelli, omaggi a quadri d'autore su ciondoli e spille" , ha rilevato Marcello Fioretti.

Pin It