Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito. Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

Per tutelare la salute dei mari Assovetro sigla una partnership con Legambiente

Quando si parla di ambiente gli imballaggi fanno la differenza, soprattutto per la salute del mare, e ne sono consapevoli anche gli italiani che, per il 60%, considerano il vetro il packaging più amico del nostro “oro blu”. Tenendo conto di ciò e dell’impatto del marin litter sul delicato ecosistema marino, Assovetro, l’Associazione degli Industriali del Vetro, con l’appoggio della community europea di Friends of Glass, ha annunciato la sua partnership con l’Associazione ambientalista italiana Legambiente, nel progetto “Vele Spiegate”, la campagna di volontariato velico che raccoglie e analizza i rifiuti marini e la salute del mare.
Italiani ed europei sono sempre più preoccupati per lo stato di salute del mare e degli oceani e sempre più consapevoli della necessità di compiere scelte sostenibili nella vita di tutti i giorni. Secondo il Consumer Barometer, un’indagine “flash” condotta tra i consumatori di 12 Paesi europei e diffusa tramite la community di Friends of Glass, infatti, il 78% degli europei e il 74% degli italiani, ha notato un cambiamento nel proprio comportamento e presta una maggiore attenzione all’impatto che le azioni quotidiane posso avere sull’ambiente. E questo incide anche sulle abitudini di spesa. L’indagine rivela che il 78% degli europei e addirittura l’86% degli italiani classifica il vetro tra le migliori scelte di imballaggio quando acquista prodotti alimentari e più del 60% degli italiani considera il vetro il packaging più “amico del mare” (73% in Europa). Grazie al suo infinito potenziale dal punto di vista della riciclabilità, il vetro è considerato il packaging più sostenibile ed eco-friendly che si possa trovare sugli scaffali dei supermercati.
Il vetro, infatti, è fatto di vetro riciclato, sabbia, carbonato di sodio e calcare, tutte materie prime e naturali al 100%. Il contenitore di vetro non rilascia sostanze chimiche pericolose, né si dissolve in microparticelle pericolose per il mare e per
l’ecosistema marino.
“Con quasi 6.300 risposte totalizzate dalla nostra Consumer Barometer in sole 4 settimane, è risultato chiaro che il tema della salute del mare è di fondamentale importanza per tutti, - ha commentato Adeline Farrelly – Segretario Generale di FEVE, la Federazione Europea degli imballaggi in vetro, a nome della Community di Friends of Glass - Che si tratti di bei ricordi di vacanze estive trascorse nel periodo dell’infanzia o di passeggiate estive in spiaggia, tutti, infatti, amiamo il mare”.
Per saperne di più visitate www.feve.org - www.friendsofglass.com/it

Pin It